Eleonora Saracino

header_albero1

07 Gen: Ritorno alla fer(i)ale normalità

L’Epifania, che proverbialmente “tutte le feste si porta via”, è la giornata che amo di più tra tutte quelle della lunga pausa natalizia proprio perché mette fine, non tanto all’ozio e ai bagordi enogastronomici (che non dovrebbero avere periodicità ma essere sdoganati in ogni momento dell’anno), quanto a questa atmosfera di posticcio entusiasmo che raggiunge il suo apice nella famigerata notte di San Silvestro quando tutti…

header

28 Dic: Due sotto il burqa

Che le donne abbiano vissuto, e ancora vivano, tempi duri è cosa nota tanto da essere, in molti e antichi detti e/o proverbi popolari, etichettate come motivo scatenante di qualsivoglia bega. L’espressione Cherchez la femme! (che è anche il titolo originale del film) ne è un perfetto esempio.

eleonora_saracino_happyend_header

10 Dic: Happy End

Come si arriverà all’ “happy end” del titolo? Chi conosce il cinema di Haneke sa già che l’epilogo sarà tutt’altro che consolatorio ma, come è nelle corde del regista austriaco, ci lascerà ancora una volta in balìa di una raggelante amarezza.

432

31 Ott: The Shining

Quale migliore occasione, se non la notte di Halloween, per evocare spaventosi fantasmi del passato? Al cinema, naturalmente. Se amate davvero le storie del terrore, quello “puro”, che sottilmente si insinua sottopelle e fa venire i brividi, non potete non (ri)provare la formidabile emozione di tornare a varcare la soglia dell’Overlook Hotel…

linganno-header

28 Set: L’inganno

Per i temi e le atmosfere la letteratura Southern Gothic non poteva che essere nelle corde di una regista come Sofia Coppola che ri/legge The Beguiled, il romanzo di Thomas Cullinan del 1966, dal quale già Don Siegel adattò, nel 1971, il film omonimo (uscito in Italia con l’imbarazzante titolo La notte brava del soldato Johnatan) interpretato da Clint Eastwood e Geraldine Page.
Siamo in Virginia, nel pieno della Guerra Civile…

_The-Handmaids-Tale-header

20 Set: The handmaid’s tale

Secondo un principio biblico (Genesi 30; 1-3) se a un uomo fosse toccata in sorte una moglie sterile poteva giacere con le proprie serve al fine di procreare. Tale precetto, nella Repubblica di Galaad, si segue alla lettera.
Qui – ovvero in ciò che prima erano gli Stati Uniti d’America – vige ormai un regime totalitario e teocratico in cui le donne, sane e in età fertile, vengono ridotte in schiavitù e “utilizzate” per scopi riproduttivi…

Siamo in Virginia, nel pieno della Guerra Civile…

coverlg

29 Lug: Le ardenne – oltre i confini dell’amore

Il cuore verde delle foreste e delle brughiere delle Ardenne racchiude una memoria lontana di felicità per Dave e Kenneth, fratelli che in quei boschi hanno vissuto un indimenticabile brandello di infanzia, ovvero il solo ricordo sereno che li accomuna in una vita di sempre più aspri contrasti…

Lady-Macbeth-header

30 Giu: Lady Macbeth

Esordio folgorante quello di William Oldroyd, regista teatrale al suo primo lungometraggio, che sceglie di rileggere il testo ottocentesco di Nikolaj Leskov, Lady Macbeth nel Distretto di Mcensk, spostando l’azione nell’Inghilterra vittoriana, per raccontare la lotta, strenua e tragica, di una donna che non vuole soccombere a un destino che qualcun altro ha tracciato per lei.
Katherine ha solo 17 anni ma la fiamma vivace della sua età…

qualcosa-di-troppo-header

30 Mag: Qualcosa di troppo

Il titolo italiano di questa deliziosa commedia francese sembra rivelare un po’ “troppo” (appunto!) rispetto all’originale Si j’etais un homme (Se io fossi un uomo) che, invece, racchiude perfettamente il senso del film.
E’ pur vero, tuttavia, che l’elemento “eccedente” in questa storia risulta…

song-to-song-header

29 Mag: Song to song

Mai come in questo caso (o, forse, ancora una volta) occorre sgomberare il campo da quegli equivoci, invero improvvidi, che continuano ad affollarsi sul cinema di Terrence Malick. Il regista di Ottawa prosegue il proprio percorso di ricerca visiva e filosofica battendo quel sentiero che aveva già imboccato, in via definitiva dopo…